Il fondo del bicchiere (di vino)!

In un bicchiere livellato di vino rosso capita a volte di trovare un po’ di fondo (al’è bun alura, si dice dalle mie parti), ed è da lì si parte, dal fondo. 
Per quel senso del dovere alla “esageruma nèn” tipico della cultura sabauda, prima di arrivare alla mia Piedmont Lady ci ho messo un po’- e dire che ho appena iniziato. Svariate e noiose occupazioni lontane da una naturale indole creativa, mi portano nel corso degli anni a una seriale abitudine nel mediare tra molteplici vite parallele fatte di esperimenti creativi, teatro, musica, progetti di sviluppo territoriale, senza però tralasciare la costruzione di una “solida e sicura” carriera, a detta dei più.

Fortunatamente non si smette mai di guardarsi dentro, e arrivare a toccare il fondo di sé stessi sguazzandoci anche un po’ nonostante il dolore, aiuta a vederci più chiaro, a fare pulizia e spazio in attesa del nuovo che arriva (perché arriva, anche quando sembra di stagnare in una infinita immobilità).

Complici un entourage fatto di amicizie langarole e la passione costante per tutto ciò che è genuino- a tratti ancora grezzo, arrivo alla consapevolezza di voler osare nell’aprirmi una strada nel mondo del vino: valorizzare esperienze, gusto e storie di un’umanità a tratti perfetta, quella dei contadini, tramite uno stile tutto mio fatto di femminilità e radici ben salde sulla terra, quella piemontese.

Anche nel cercare nuove cantine, produttori, progetti applico la medesima filosofia: chi c’è dietro a quel che bevo, chi sceglie quell’etichetta che mi piace tanto (oppure no), quanta fatica si cela dietro a quella bottiglia comprata dall’enotecaro di fiducia? E’ così che mi spingo a conoscere, frequentare, diventare a volte amica, dei vignaioli che scelgo per me, le mie degustazioni e per i consigli che amici/parenti/conoscenti mi rimandano per la scelta di una qualche bottiglia.

E una volta messo il naso nel complesso, sconfinato, millenario (molto maschile) universo del vino il desiderio di sviscerare storie/profumi/sapori, si fa via via sempre più naturale, come bere un buon bicchiere.

Cartomante del Vino

 

 

L’articolo Il fondo del bicchiere (di vino)! sembra essere il primo su piedmont lady.

Source: NewsPiedmonLady